Storia e storiografia della musica, Triennio I annualità


Faccio riferimento al manuale che vi ho indicato a inizio anno, vale a dire:


Maurizio MURA, Lineamenti di storia della musica occidentale. Itinerari, idee, protagonisti. Volume I, Rugginenti, Milano, 2017


La scelta di una manuale piuttosto semplice si rivela, in questa situazione di emergenza, una buona risorsa: se nei mesi di lezione vi siete abituati - come vi avevo chiesto - a seguire gli argomenti in parallelo (lezioni/manuale) non dovreste avere alcuna seria difficoltà a continuare il lavoro. Fate quindi riferimento al manuale, sia per studiare e consolidare la parte che abbiamo svolto insieme, sia per completare con i capitoli che vi indicherò.


Il programma svolto insieme fino alla interruzione stava affrontando il capitolo 12 (Il primo ‘600: le origini del melodramma e Monteverdi).

A voi chiedo di studiare, in autonomia, i capitoli:

11. La musica strumentale del ‘500

13. Aspetti della teoria musicale del Barocco. L’opera a Roma e Venezia, L’oratorio e la cantata

15. La musica strumentale in Italia e in Europa dal XVII secolo al primo ‘700: la variazione, la suite e la sonata

16. La musica strumentale del primo ‘700: il concerto e Vivaldi.


[Vi ricordo che per  il nostro lavoro i capitoli importanti vanno dal 5 in poi, val e a dire dalle prime forme polifoniche medievali in avanti]


Se le lezioni riprenderanno prima dell’estate, la parte che vi chiedo di studiare in autonomia (capitoli 11, 13, 15, 16) sarà oggetto di lavoro nelle ultime lezioni: in ogni caso, dati i tempi ridotti, non si tratterà di spiegazioni approfondite, ma solo di chiarimenti in risposta a vostre domande. Quindi quella parte studiatevela bene.


In ogni caso ripeto qui quello che ho detto ad inizio anno e più volte successivamente: sono fondamentali gli ascolti. In generale (ma soprattutto per i capitoli che vi chiedo di affrontare in autonomia) andatevi ad ascoltare tutte le musiche a cui il manuale fa riferimento (si trova tutto on line). E in ogni caso vi ho messo a disposizione un ricco materiale di ascolti e di partiture: chi ancora non lo avesse fatto me lo chieda via mail, invierò un link attraverso cui effettuare il link via wetransfer.com.


Infine, come ho già detto nella comunicazione rivolta a tutti, il programma di esame comprenderà una prova di ascolto: due passi tratti dalle nove Sinfonie di Beethoven. Ascoltatevele bene tutte e nove, guardando le partiture, che, per chi non lo sapesse sono disponibili sul sito: https://imslp.org/wiki/Main_Page

Per comprenderle meglio vi indico un libretto non difficile:

Giorgio Pestelli, Il genio di Beethoven. Viaggio attraverso le nove Sinfonie, Donzelli, 2016 (disponibile anche in formato e-book).

Le Sinfonie di Beethoven non solo sono (nel loro complesso) una testimonianza musicale tra le più importanti della Storia, ma sono un lascito culturale e umano fondamentale: Beethoven si è salvato dal dolore, ci ha insegnato la guarigione attraverso la natura e la musica, lo sguardo al cielo e alla umanità, la luce in fondo alle tenebre, il potere dell’intelletto e quello del sentimento. Si tratterà dunque di un lavoro che vi tornerà utile per il resto della vostra vita, a maggior ragione se vorrete fare della musica la vostra strada. Sarà un modo per trasformare una circostanza come questa in una risorsa.


Vi terrò informati di ogni sviluppo.

In ogni caso sapete come trovarmi, e se avete bisogno non esitate a farlo


Un grande saluto, di cuore, a tutte e tutti: buon lavoro!


Francesco Iuliano