Storia e storiografia della musica, Triennio II annualità


Il nostro lavoro a lezione si è interrotto mentre stavamo parlando dell’epoca di Haydn, Mozart, e Beethoven, della Sonata e della forma-sonata, delle Sonate e delle Sinfonie…

Per darvi indicazioni più dettagliate su come proseguire in vista dell’esame avrei bisogno di un dato che non ho, e non abbiamo: se e quando riusciremo a riprendere le lezioni prima dell’estate.

Io ragiono comunque come se l’epoca possibile per i vostri esami sia quella autunnale (settembre-ottobre): dunque avete, da ora, sei-sette mesi, più che sufficienti per preparare qualsiasi esame in qualsiasi facoltà.

In ogni caso vi do qui indicazioni per come già da ora dovete lavorare: metteremo a punto il tutto strada facendo, in base a come si svilupperanno le circostanze.


La parte che abbiamo svolto durante il corso ognuno la studi sul manuale che stava utilizzando. A chi ha iniziato il I corso quest’anno ho dato indicazioni per un manuale più semplice di quelli che avete usato finora (Mura, Lineamenti di storia della musica occidentale, Rugginenti), ma se avete usato il Surian va benissimo, per la parte moderna, e può essere studiato anche in autonomia, in questa situazione di emergenza.

In sostanza dovrete studiarvi l’ultimo capitolo del II volume, e tutto il III volume del Surian, con quattro grandi argomenti:

- Il periodo classico

- Beethoven e il suo tempo

- Il periodo romantico

- L’opera in Francia, in Italia e in Germania

Su tutti e quattro questi argomenti il Surian è un ottimo testo, e non mi sentirei di consigliarvi altro.


Se le lezioni riprenderanno prima dell’estate, la parte che vi chiedo di studiare in autonomia sarà oggetto di lavoro nelle ultime lezioni: in ogni caso, dati i tempi ridotti, non si tratterà di spiegazioni approfondite, ma solo di chiarimenti in risposta a vostre domande. Quindi quella parte studiatevela bene.


In ogni caso ripeto qui quello che ho detto ad inizio anno e più volte successivamente: sono fondamentali gli ascolti. In generale (ma soprattutto per i capitoli che vi chiedo di affrontare in autonomia) cercate di ascoltarvi il più possibile le musiche a cui il manuale fa riferimento (si trova tutto on line). 


Per voi studenti della II annualità di Storia e storiografia della musica, che avete già un importante carico di lavoro, non ho ritenuto di prevedere all’esame la prova di ascolto delle nove Sinfonie di Beethoven, che ho previsto per tutti gli altri studenti.

Ciò non toglie che chi di voi desidera possa prevederla: all’esame sarà adeguatamente… ricompensata.

Ascoltatevele bene tutte e nove, guardando le partiture, che, per chi non lo sapesse sono disponibili sul sito: https://imslp.org/wiki/Main_Page

Per comprenderle meglio vi indico un libretto non difficile:

Giorgio Pestelli, Il genio di Beethoven. Viaggio attraverso le nove Sinfonie, Donzelli, 2016 (disponibile anche in formato e-book).

Le Sinfonie di Beethoven non solo sono (nel loro complesso) una testimonianza musicale tra le più importanti della Storia, ma sono un lascito culturale e umano fondamentale: Beethoven si è salvato dal dolore, ci ha insegnato la guarigione attraverso la natura e la musica, lo sguardo al cielo e alla umanità, la luce in fondo alle tenebre, il potere dell’intelletto e quello del sentimento. Si tratterà dunque di un lavoro che vi tornerà utile per il resto della vostra vita, a maggior ragione se vorrete fare della musica la vostra strada. Sarà un modo per trasformare una circostanza come questa in una risorsa. Esame o non esame.


Vi terrò informati di ogni sviluppo.

In ogni caso sapete come trovarmi, e se avete bisogno non esitate a farlo




Un grande saluto, di cuore, a tutte e tutti: buon lavoro!


Francesco Iuliano