Due iniziative da me curate, in occasione del 250° anniversario della nascita di Bonifazio Asioli


Sabato 30 novembre 2019


tre interventi renderanno conto della ricca attività musicale nella Correggio al tempo di Asioli, della figura di Asioli stesso come musicista e delle prospettive di studio ancora abbondantemente aperte.

Sabato 7 dicembre 2019


presenteremo un importante oggetto musicale: un fortepiano appartenuto a Bonifazio Asioli (abile pianista e instancabile insegnante), un prezioso piccolo strumento di manifattura inglese risalente ad un’epoca compresa tra il 1782 e il 1785. Lo strumento reca impressi i meravigliosi segni dell’usura e del tempo, e così com’è non può suonare. Ma il 7 dicembre, accanto allo strumento di Asioli, verrà posto - magnificamente restaurato - uno strumento gemello, stessa manifattura, stessa epoca, appartenente alla collezione Marius Bartoccini di Udine. Lo strumento asioliano verrà presentato da Elia Bezza (del laboratorio di restauri Damiani-Bezza di Piacenza), che illustrerà anche le linee di un possibile restauro; il gemello suonante verrà suonato dal Maestro Marius Bartoccini, impegnato in un programma che accosterà a brani di Johann Christian Bach, Franz Joseph Haydn (autore prediletto da Asioli) e Ludwig van Beethoven, alcuni lavori pianistici di Bonifazio Asioli.